Scorciatoie di navigazione:

Inizio della testata del sito

WebDieci - benvenuti


Feeds rss
Area Newsletter
Fine della testata del sito
Direttive e legislazione | Diritto d'autore | Mediazione Conciliazione  Privacy  Tutela consumatore
 Il Garante | La legge Pisanu | Per il navigatore in Internet | Privacy e crediti al consumo | Semplificazioni Privacy
HOME > Diritto > Privacy > Le Regole sono cambiate Pivacy UE 679/16 23 febbraio 2018 Pordenone

PRIVACY

Le Regole sono cambiate Pivacy UE 679/16 23 febbraio 2018 Pordenone

di Redazione WebDieci.com -

Data pubblicazione:
voto medio: 0 - tot. 0 voti.    [ Per votare questo articolo devi prima registrarti e fare il log-in ]

immagine di una stella usata per esprimere la votazione dell'articolo immagine di una stella usata per esprimere la votazione dell'articolo immagine di una stella usata per esprimere la votazione dell'articolo immagine di una stella usata per esprimere la votazione dell'articolo immagine di una stella usata per esprimere la votazione dell'articolo




Le Regole sono cambiate Privacy UE 679/16 23 febbraio 2018 Pordenone




Il Regolamento privacy UE n. 679/2016 e la Circolare AgID n. 2/2017, del 18 aprile 2017 costituiscono, per diverso aspetto, la tutela della riservatezza più avanzata e credibile nel trattamento dei dati personali.


Il regolamento è entrato in vigore nel maggio 2016 e sarà direttamente applicabile, anche nella sua parte sanzionatoria (artt. 83 e 84), dal 25 maggio 2018.


La circolare AgID sulle Misure minime di sicurezza ICT, riprende le best practice sulla sicurezza logica nel trattamento dei dati dettati dal SANS 20 v. 6.0/2015, e ciò con l’indicare finalmente, in modo semplice e chiaro, quelle procedure che sono oggi ritenute necessarie per assicurare quelle ulteriori tutele nel trattamento che avviene attraverso l’uso di strumenti info-telematici e ciò sicuramente a confortare ulteriormente gli adempimenti previsti dal citato regolamento (art. 32, C83). Pubbliche amministrazioni, imprese, associazioni di categoria, professionisti e, riteniamo, anche i singoli cittadini sono chiamati a dare spessore e risalto ad un comportamento sociale civilmente rispettoso dei dati e delle informazioni personali dei singoli individui che sempre più sembra essere messo a rischio dall’uso delle tecnologie info-telematiche e dei Social Media.


Il convegno, ha l’obiettivo di chiarire da un punto di vista giuridico/dottrinale, ma soprattutto da un punto di vista pratico ed operativo gli adempimenti previsti dalla citata normativa valida in tutto il territorio dell’Unione.



Michelangelo Agrusti         Glauco Riem Presidente di Unindustria Pordenone      Presidente dell’Associazione culturale per lo studio del diritto di Pordenone



Tema di interesse fondamentale per Pubblica Amministrazione, Imprese, Associazioni di categoria, Professionisti e Cittadini in attività.



Rispetto dei dati della persona. Etica. Sanzioni


  1. cambiamento   applicazione della nuova normativa
  2. rispetto dei dati  una nuova cultura operativa
  3. conoscenza   studio, approfondimenti
  4. applicazione   diretta, con formazione del personale
  5. certificazione   consulenze esterne
  6. Inadempiente?   conseguenze: rischi e sanzioni


ore 14.00 Registrazione dei partecipanti

ore 14.15 Saluti delle autorità

Conduce

Avv. Glauco Riem

Docente di diritto delle nuove tecnologie.

Introduzione e presentazione dei relatori.

Dott. Pasquale Costanzo

Referente Servizi Compliance UNIS&F Privacy ed Imprese: onere ed opportunità.

Prof. Giovanni Buttarelli

Garante europeo per la protezione dei dati personali La legge delega sul coordinamento tra il Codice Privacy ed il regolamento UE 679/2016.

Prof. Avv. Gianluigi Ciacci

Docente di informatica giuridica nell’Università LUISS Guido Carli in Roma La protezione dei dati personali: dal D.Lgs. 196/2003 al Regolamento UE 679/2016.

Giovanna Bianchi Clerici

Garante per la protezione dei dati personali Il ruolo del Garante e del nuovo Comitato europeo della protezione dei dati personali.

Floretta Rolleri, Consulente informatico della Corte Costituzionale e Daniela Intravaia, Direttore Coordinamento Attività Internazionali AgID. La circolare AgID n. 2/2017 sulle misure minime di sicurezza ICT ed impact assessement (DIPIA).

Prof. Avv. Andrea Sirotti Gaudenzi

Il nuovo diritto all’oblio: tra tutela dell’identità personale e le esigenze di riservatezza.

Avv. Andrea Lisi

Il trattamento di categorie particolari di dati personali.

Dott. Filippo Trifiletti, D.G. Accredia

Il valore dell’accreditamento per le certificazioni previste dal Regolamento n. 679/2016.

Ing. Alessandro Da Re

Risk management: cinque brevi note per accelerare il processo di conformità al GDPR.

ore 19.00 Domande, conclusioni.



Per poter effetturare la registrazione:

Se sei un soggetto [PRIVATO ISCRIVITI QUI] Se sei una [IMPRESA o PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ISCRIVITI QUI]






Fine del contenuto principale della pagina